All’amata Italia

Ho sempre sognato da piccolo stare su di un treno che corre veloce, guardando fuori dal finestrino tutte quelle lucine colorate delle case lungo il percorso e immaginando chi ci fosse in ognuna di esse.

Ogni casa porta in se una storia. Delle persone dalle vite così diverse tra loro e la mia curiosità spinge la mia fantasia.

Magari in una casa c’è un ragazzo che ci vive da solo da poco e si sta guardando la tv vicino al camino, in quella accanto una famiglia sta parlando a tavola di come ognuno dei componenti ha trascorso la propria giornata e magari in quella ancora più affianco c’è un anziano signore seduto sulla poltrona a ricordare i momenti felici della sua vita mentre si fuma la pipa.

Quante storie, quante vite si incontrano viaggiando lungo questa nostra bella Italia.

Ho anche io delle nostalgie di com’era tanti anni fa, quando ero più piccolo.

Ma c’è una cosa che non potrà mai togliermi l’emozione per il mio Paese.

I luoghi, le storie, i racconti, le vite, i paesaggi che si incontrano in un viaggio lungo tutto lo stivale.

Amo il mio Paese e mi ferisce vederlo così profondamente ferito tra mille ingiustizie, tra la sofferenza di chi cerca di far sopravvivere la propria famiglia, per i ragazzi che cercano di tirare a campare con stipendi sempre peggiori lavorando sempre di più e anche chi ha perso le speranze di potersi creare un futuro fatto di amore, di una propria famiglia, di propri figli.

Cara mia bella Italia stai invecchiando come me e le sensazioni che ci portiamo dentro cambiano, le ferite si rimarginano sempre più lentamente e la speranza di rivederti splendente si affievolisce.

Vorrei gridare quanto ti amo ma so che forse, ormai, mi ascolteresti solo tu tra una ferita che ricevi e un’altra che infliggi.

È un mondo difficile la fuori e qualcuno vorrebbe vederti morta, ma tu resisterai per chi ti ama come me, nonostante tutto.

A.T.

Potrebbe interessarti anche...

cropped-Veliero-1

Amo scrivere e condividere i miei pensieri più profondi.
Dopo diversi anni senza toccare la penna sono tornato, sto ritrovando me stesso e queste ne sono le espressioni più pure ed intime.

Puoi leggere i miei racconti completi dal libro Veliero Innamorato

Veliero Innamorato

Amo scrivere e condividere i miei pensieri più profondi. Dopo diversi anni senza toccare la penna sono tornato, sto ritrovando me stesso e queste ne sono le espressioni più pure ed intime. Puoi leggere i miei racconti completi dal libro Veliero Innamorato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

All original content on these pages is fingerprinted and certified by Digiprove
Accessibilità