La Luna del lato oscuro

Era tardi, circa le 23.30, in una di quelle sere in cui mi sentivo particolarmente agiato con me stesso ma non tra quelle quattro mura domestiche.

Faceva freddo fuori, ero sul divano a rilassarmi sorseggiando una tisana quando a poco a poco iniziò ad entrare una maestosa luce bianca ad illuminare la stanza.

Mi girai verso la finestra e la vidi in tutto il suo splendore, quella gigante Luna che da sempre mi affascina.

  • Pensai: “Quanto sei lontana da qui? Eppure la distanza fisica si annulla con lo stupore di vederti sempre li ad aspettare di farti notare. Con pazienza passi le giornate nascosta all’ombra del Re Sole per poi farti vedere in tutta la tua bellezza nel tempo che solo a te è concesso, come fossi una Regina a corte nella sua sfarzosa sala da ballo. Ma tu hai anche qualcosa di più speciale a farti da contorno, hai miliardi di lucette disperse nell’Universo che ti donano una cornice unica.”

Mi vestii ed iniziai a camminare verso i monti, la sua luce bastava a farmi vedere il sentiero da seguire finché arrivai alla vetta. Le luci della città erano sotto i miei piedi e si perdevano a vista d’occhio mentre tu continuavi a splendere e portare luce anche in quella notte così buia, in ogni angolo possibile del bosco.

La tua potenza tocca i miei sentimenti, la tua luce mi riscalda il cuore.

  • Pensai: “Peccato che in tutta la mia vita potrò vedere di te solo e sempre la stessa parte.
    Chissà come sarà il tuo lato a me oscuro.”

Nello stesso momento pensai che la Luna anche in questo ci assomiglia più di quanto possiamo immaginare. Proprio come noi c’è una parte in luce e una parte nell’oscurità. Ma a differenza della facciata della Luna, se vogliamo, dentro di noi possiamo cercare il lato oscuro, conoscerlo, lavorare anche con lui, scoprire quella parte di noi che ci è più sconosciuta e forse fino ad ora  non avevamo preso in considerazione granché se non per nulla.

Grazie Luna, grazie a te che non facendomi mai vedere il tuo lato oscuro ho voluto iniziare a vedere il mio, studiarlo, sentirlo, accettarlo, migliorarlo per portarlo alla luce perché anche dove si annida apparentemente la parte più buia di noi c’è sempre qualcosa di positivo da portare sul lato di luce.

A.T.

Potrebbe interessarti anche...

Amo scrivere e condividere i miei pensieri più profondi.
Dopo diversi anni senza toccare la penna sono tornato, sto ritrovando me stesso e queste ne sono le espressioni più pure ed intime.

Puoi leggere i miei racconti completi dal libro Veliero Innamorato

Veliero Innamorato

Amo scrivere e condividere i miei pensieri più profondi. Dopo diversi anni senza toccare la penna sono tornato, sto ritrovando me stesso e queste ne sono le espressioni più pure ed intime. Puoi leggere i miei racconti completi dal libro Veliero Innamorato

Un pensiero riguardo “La Luna del lato oscuro

  • 2 aprile 2018 in 7:34
    Permalink

    Quanta verità nelle parole che dedichi alla Luna , con quale semplicità riesci a generare (almeno) in me Emozione.

    Grazie , un caro saluto 🙂 Buon Lunedì’ dell’Angelo.

    Rosy

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

All original content on these pages is fingerprinted and certified by Digiprove
Accessibilità